Seleziona una pagina

L’acqua minerale Smeraldina, prodotta in Sardegna, è stata premiata negli USA come l’acqua in bottiglia più buona del mondo.

Un riconoscimento importante per un marchio che da sempre rappresenta l’eccellenza in Sardegna e nel mondo.

La Smeraldina, prodotta a Tempio Pausania nell’azienda della famiglia Solinas, ha ricevuto l’importante premio “Berkeley Springs International Water Tasting”, giunto alla ventinovesima edizione.
Si tratta del più importante evento di degustazione di acque che mette a confronto tutte le eccellenze internazionali del settore.

L’acqua Smeraldina era già stata inserita tra le 10 acque minerali migliori del mondo, dalla prestigiosa rivista americana Gayot: “Deve essere nell’acqua – almeno questa è una teoria per la concentrazione insolitamente alta di centenari della Sardegna. L’isola italiana è stata a lungo conosciuta per i suoi abitanti sani e felici, la maggior parte dei quali erano cresciuti sull’acqua ricca di minerali che gorgogliava appena sotto la superficie.
Mentre un viaggio in Sardegna è fuori questione per molti, puoi scoprire i poteri rigenerativi delle sue sorgenti a casa con Acqua Smeraldina.
Imbottigliato alla fonte del Monte di Deu (la “Montagna di Dio”), l’acqua artesiana di Smeraldina viene naturalmente filtrata attraverso la roccia granitica sotterranea, che conferisce agli oligoelementi che aumentano la salute e un gusto leggero e rinfrescante.

La Smeraldina la cui sorgente si trova Gallura, sgorga a trecento metri di profondità nel cuore incontaminato di una montagna che era considerata sacra dagli antichi, il Monti di Deu, e imbottigliata a Tempio Pausania dalla A.L.B. s.p.a.
L’azienda è stata fondata nel 1985 da Giovanni Maria Solinas, che oggi con i suoi cinque figli porta avanti l’azienda con la passione e il rispetto per l’acqua preziosa che lo hanno sempre distinto negli anni.